dueA | fafa fine art gallery
TresolGroup

fafa fine art gallery

2009

Un piccolo spazio nel cuore della città diventa luogo dell’arte. Una galleria come vetrina, una vetrina come galleria. Tutto si concentra in pochi metri quadrati. Pochi preziosi metri quadrati di superfici murarie più alte che larghe si trovano a dover accogliere opere di artisti tra i più disparati. Uno spazio neutro in cui l’arte sia protagonista. Tinteggiare pareti e soffitto di nero indica la volontà di far scomparire i limiti fisici dello spazio permettendo così alle opere di prendere vita al di fuori del tempo e dello spazio. Tre pannelli bianchi, indipendenti dalle pareti accolgono così le opere restituendole all’osservatore in tutto il loro valore formale spaziale e plastico.

crediti
simone mengani (fotografo)

Details

crediti

simone mengani (fotografo)